· 

Jade Roller cos’è? A cosa serve?

Il jade roller o rullo di giada è uno strumento di bellezza che sta entrando sempre di più nella skincare routine dei giorni nostri ma che in realtà ha una tradizione molto antica in quanto veniva utilizzato già nel VII secolo dalle donne orientali dalla pelle di porcellana, naturalmente in forma più rudimentale.

Stiamo parlando in pratica, di un rullo massaggiatore per il viso di forma rotonda, solitamente composto da due pietre preziose di giada, poste alle due estremità, una più grande per le zone ampie del viso e una più piccola principalmente per la zona occhi e labbra. È un massaggiatore manuale per il viso a portata di tutti che non ha grosse controindicazioni, se ne sconsiglia l’utilizzo solo in caso di pelle lesa, infezioni, psoriasi, dermatiti e acne.

Questo aggeggino dai mille benefici, è facilmente reperibile ormai on line ovunque da Amazon a bio profumerie on line, di tutti i prezzi e per tutte le tasche partendo da un minimo persino di 2,50 E fino ad anche sotto i 100 E, basta tener presente per l’acquisto, che le pietre siano quanto meno realmente di giada, anche se non pregiatissima, per renderne più funzionale l’utilizzo; la giada naturale è un minerale che si mantiene a basse temperature a lungo, anche a contatto con il calore corporeo, in questo modo, strofinando il rullo lungo il viso, si può sfruttare la terapia del freddo a vantaggio della propria bellezza.

Per avere i massimi benefici dal jade roller, è preferibile tenerlo in un luogo fresco, anche in frigorifero o in freezer, all’interno di un proprio involucro per evitare che entri in contatto con i cibi. Per quanto mi riguarda, preferisco inserirlo nella mia beauty routine serale, per ragioni di tempo e perché trovo piacevole un tocco di maggiore relax prima di andare a letto.

Dopo aver effettuato una buona detersione e completata la nostra routine con siero e/o crema viso, si può passare a massaggiare la pelle con il rullo di giada, con movimenti che vanno sempre dal basso verso l'alto che, come ben sappiamo, servono a contrastare gli effetti della forza di gravità.

Innumerevoli, sono i video sul tubo che ci illustrano come utilizzare corret -tamente questa piccola bacchetta magica, non solo per quanto riguarda la pietra di giada più grande ,ma anche per la piccola, che va adoperata per la zona perioculare e contorno labbra in particolare, quest’ultima, riesco ad utilizzarla anche al mattino dopo aver messo il mio contorno occhi  per una “distensione” veloce della zona di modo da rendere il nostro sguardo più sveglio e fresco.

I tempi di utilizzo non sono affatto lunghi , si consiglia mediamente un massaggio di 30 secondi per zona.

Spero di esservi stata utile e attendo quesiti da coloro che vogliono provarlo e magari considerazioni da chi lo sta già utilizzando.

Alla prossima

Eli

Scrivi commento

Commenti: 0