· 

GEL AI SEMI DI LINO - una magia fatta in casa

Il gel di semi di lino, più comunemente conosciuto come gsl, è un gel idratante ottenuto dai semi di lino combinati ad un liquido (acqua, infuso, decotto). Il lino è coltivato sia per i suoi semi (di piccole dimensioni e di colore dal bruno scuro al giallo paglierino, a seconda delle varietà) sia per la sua fibra. Dalle varie parti della pianta si ricavano tessuti, carta, medicinali, cordame (anche per le reti da pesca). Dai semi di lino si ottiene sia la farina sia l'olio di lino, commestibile, che ha vari impieghi come integratore alimentare, come ingrediente in prodotti per il legno (finitura) e nell'industria delle vernici come olio siccativo e diluente. È inoltre utilizzato dall'industria cosmetica come ingrediente base di gel per capelli e sapone. Infine il lino è coltivato anche come pianta ornamentale da giardino.

UTILIZZI

Dai semi di lino si ricava il gel, che può essere utilizzato come impacco idratante, da utilizzarsi post shampoo (con eventuale aggiunta di altri elementi idratanti), come base per la realizzazione di impacchi nutrienti, da effettuarsi pre-shampoo nel caso, ancora come elemento per la preparazione della pastella di argille, henné ed erbe cosmetiche (inclusa la sherazade) e in fine come styling, molto apprezzato da chi ha i capelli ricci, in quanto definisce il riccio, ma anche da chi ha i capelli lisci o mossi, poiché idrata il capello e disciplina il crespo. Come leave in non va applicato in quantità infinitesimali, al contrario può essere messo in grandissime dosi senza appiccicare i capelli, proprio come il g.s.m., ma come sempre tutto soggettivo, quindi l’unico modo è sempre quello di provare. Passiamo alla creazione del gel. OCCORRENTE

• 40 gr di semi di lino (equivalente di circa due cucchiai)

• 200 ml di acqua (o infuso/decotto a scelta)

PROCEDIMENTO

Mettere in un pentolino in ammollo i semi nel acqua fredda e lasciar riposare 15 minuti. Questo passaggio è facoltativo, tuttavia l’attesa aiuterà il rilascio del gel da parte dei semi, pertanto rimane consigliato. Una volta atteso, o meno, il quarto d’ora accendere il fuoco ed impostare la fiamma bassa, coprire con un coperchio ed attendere l’ebollizione. Raggiunta l’ebollizione rimuovere il coperchio, abbassare il fuoco al minimo e lasciar cuocere cinque e dieci minuti (massimo) mescolando frequentemente. Più la fiamma è alta prima cuocerà (col rischio di bruciarsi se si eccede col calore e che si formi schiuma difficile da filtrare) e più rimarrà sul fuoco più gelificherà. Ovviamente più si addenserà più sarà difficile da filtrare. Una volta raggiunta la consistenza semi liquida (che favorisce il filtraggio) spegnere il fuoco e procedere con il filtraggio del gel. Il gel viene filtrato grazie all’ausilio di un colino all'interno di un recipiente. Una volta effettuato il primo filtraggio rimettere i semi filtrati (ancora pieni di gel) nel pentolino con circa 100 ml di acqua e ripetere l’intero procedimento. Una volta eseguita la seconda cottura il gel si sarà quasi del tutto separato dai semi (se ciò non dovesse succedere nemmeno dopo il la seconda cottura, ripetere ulteriormente) e potrà essere estratto con più facilità. Atteso il raffreddamento aggiungere, se desiderato, ingredienti idratanti o nutrienti a piacere ed amalgamare bene il tutto prima di procedere con la stesura, anche se il gel è già perfettamente pronto così.

APPLICAZIONE

• Come impacco Inumidire i capelli, pettinarli e con l’aiuto di una molletta distribuirlo ciocca per ciocca. Una volta distribuito su tutti i capelli coprire il tutto con una pellicola o una cuffietta trasparente e poi con un cappellino di lana (umidità e calore favoriscono il processo di idratazione). Tenere in posa dai 45’ fino a1.30h, poi sciacquare, se necessario mettere un po’ di balsamo o maschera per pettinare, procedere al risciacquo acido e allo stilino come d’abitudine.

• Come styling Per capelli lisci: applicare a capelli umidi su tutta la lunghezza e distribuire il tutto con una spazzola in modo che vada uniformemente su tutta la chioma per poi asciugare come d’abitudine. Per capelli mossi/ricci: applicare a capelli umidi su tutta la chioma e distribuire dall’alto in basso facendo attenzione a metterlo dappertutto (se si preferisce ci si può avvalere di una spazzola). Dopo scrunchare e fare il plopping, se si preferisce scuotere un po’ i capelli con la testa in giù. In entrambi i casi il gel potrà essere applicato in abbinamento a un altro gel o a una crema o un fluido, facendo attenzione a mettere prima il fluido e poi il gel.

CONSERVAZIONE

Può essere tranquillamente conservato in frigo per qualche giorno, oppure è possibile congelarlo per mantenerlo più a lungo. In tal caso si consigliano porzioni modo dose, poiché il congelamento e scongelamento ripetuto potrebbe favorire la prolificazione batterica. Per una conservazione prolunga è possibile adoperare conservanti cosmetici (fra i più usati troviamo il Cosgrad) seguendo le indicazioni d'uso consigliate produttore.

DOVE REPERIRE IL PRODOTTO

È possibile reperibile i semi di Lino nei supermercati, in alcune bioprofumerie, in farmacia o negli e-commerce più riforniti. Sono in vendita comodamente in qualsiasi supermercato, ma se non si volesse ricorrere al gel fatto in casa è tuttavia possibile acquistarlo in negozio. Esiste infatti una versione già pronta della Francy Bio Culture. Numerosi sono inoltre i prodotti contenenti alte percentuali di semi di lino, come i prodotti parentesi bio (in particolare gel mousse e shampoo alla cheratina).

Antonia

Scrivi commento

Commenti: 0