· 

Cowash, tutto quello che devi sapere...

Avete mai sentito parlare di COWASH?

Il ”Cowash” è una tecnica di lavaggio dei capelli alternativa allo shampoo classico, il termine viene dall’inglese “Conditioner only wash“, ossia lavaggio col solo balsamo. Ma in che cosa consiste precisamente questo Cowash?

Il cowash è un  sistema di lavaggio dei capelli che consente di ottenere una chioma perfettamente pulita senza l’uso dello shampoo; per realizzare questa tecnica, si necessita di una semplice emulsione, composta principalmente da balsamo, che può essere realizzata facilmente in casa.

Essendo realizzata con balsamo e zucchero, è priva di tensioattivi, sostanze chimiche presenti negli shampoo in commercio, quindi risulta utile sopratutto per chi è costretto a ricorrere a lavaggi frequenti col rischio di sciupare i capelli. Lavando la nostra chioma frequentemente infatti, nel tempo, la cute potrebbe irritarsi e il capello sfibrarsi e di conseguenza perdere la sua naturale vitalità e lucentezza. Il balsamo ha, inolte, un PH tendente all'acido,ed è quindi adatto a capelli secchi e ricci, che tendono ad inaridirsi e spezzarsi. Il cowash può essere la risposta a questi problemi.

 

A differenza di uno shampoo da banco, il cowash non contiene sostanze chimiche aggressive ed elementi schiumogeni che inaridiscono la cute stressando il cuoio capelluto e il capello stesso, anzi, esercita sul cuoio capelluto un massaggio esfoliante, stimolando il rinnovamento cellulare e allo stesso tempo pulendo e sgrassando delicatamente capelli e cute.

 

Per questi motivi è particolarmente indicato per chi ha la cute  grassa o con forfora oppure a chi ha capelli sottili che tendono a spezzarsi e diventare fragili.

 

COME REALIZZARLO?

Tutto quello di cui abbiamo bisogno per realizzare un’emulsione valida ed efficace è: una tazzina da caffè di balsamo e una di zucchero di canna e mescolare questi ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea. Dopo aver fatto questo si procede con l’applicare questa crema sul capo e i capelli bagnati, massaggiando dalle radici alle punte. Lasciare riposare questa miscela sui capelli per 2/3 minuti può aiutare a goderne maggiormente dei benefici, soprattutto se aggiungiamo anche ingredienti specifici per la tipologia di capelli che abbiamo. Come step finale è importante un risciacquo accurato in modo da eliminare ogni residuo. 

Perché questi 2 ingredienti?  Il balsamo lavora sulle lunghezze con la sua azione detergente delicata, mentre lo zucchero attua uno scrub al cuoio capelluto, eliminando unto e sporco più di un normale shampoo.

 

Ricordiamo che alla miscela possiamo aggiungere degli ingredienti specifici a seconda del tipo di capello con cui abbiamo a che fare, ad esempio oli essenziali, bicarbonato oppure miele, altrimenti possiamo alternarla tranquillamente usando prodotti per cowash già pronti che troviamo in commercio. Se soffriamo di dermatite invece, sarebbe meglio evitare il cowash casalingo, per non irritare ulteriormente il cuoio capelluto.

UN COWASH PER OGNI ESIGENZA:

capelli grassi: Come anticipato, il cowash è una soluzione efficace e naturale per la detersione dei capelli grassi. Per aumentare i benefici del cowash in questo caso, si può aggiungere alla ricetta di base un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Come risultato avremo capelli puliti, sgrassati e cute morbida, senza secchezze. In alternativa si può provare con succo di limone o aceto di mele, basta diminuire un po’ la quantità di zucchero e sostituire il bicarbonato con il succo di mezzo limone o con un cucchiaio di aceto. Questo tipo di cowash, quindi, eliminerà le impurità e aiuterà a mantenere il capello più pulito più a lungo. Per un’azione antibatterica ricordate di aggiungere anche alcune gocce di olio essenziale di Tea tree.

Cowash per capelli secchi: Per chi ha invece capelli fragili, secchi e spenti, la ricetta per ridare nuova vita ai capelli sciupati prevede l’aggiunta di un cucchiaino di miele, un cucchiaino di aloe vera e un cucchiaino di olio di karitè. Una volta massaggiato per alcuni minuti sulla testa e su tutta la lunghezza dei capelli si lascia agire per almeno 5 minuti e si risciacqua. I capelli appariranno subito vitali, lucenti e visibilmente più sani.

Cowash per capelli ricci:aggiungere alla ricetta base un cucchiaio di yogurt e uno di olio di cocco.

Per i capelli crespi usare un cucchiaio di aceto di vino bianco in aggiunta, invece in caso di capelli fini aggiungere un cucchiaio di olio di ricino e uno di olio di lino.

 

QUALE BALSAMO SCEGLIERE PER EFFETTUARE IL COWASH?

I balsami più adatti al cowash sono quelli dall’Inci ‘pulito’, privi, cioè, di siliconi, tensioattivi, agenti schiumogeni e di ammonio lauril solfato, sostanza chimica presente nella maggior parte degli shampoo. Quindi, quale occasione migliore per provare un balsamo naturale e biologico se non questa? Buon cowash!

Maggie

Scrivi commento

Commenti: 0