· 

Pacht per ogni esigenza

Oggi parliamo di un rito di bellezza divenuto ormai un passaggio irrinunciabile della nostra skincare e body routine: i pacht per il corpo.

La tendenza é nata, come spesso avviene quando si parla di beauty, in Corea, e poi da lì si é diffusa via via sino a conquistare l'Occidente. E così tutte pazze per i pacht! 

Si tratta di veri e propri strumenti di bellezza in formato "usa e getta", preziosi alleati pensati per le parti del corpo più disparate: imbevuti di preziosi attivi cosmetici in elevate concentrazioni, sono la soluzione perfetta per chi cerca risultati immediati! 

Quando pensiamo a questi "cerotti o cerottini", immediatamente li colleghiamo all'origine del prodotto: nati come dispositivi farmacologici per somministrare vari principi attivi(ad esempio per contratture muscolari e dolori cervicali), il passaggio al settore cosmetico é stato quasi immediato, attraverso appunto il formato del "cerotto" a rilascio controllato.

La forza di questi prodotti, impercettibili sulla pelle, sta appunto nell'alta concentrazione di attivi e nella tecnologia che li supporta, in grado di assicurare un rilascio localizzato dei principi per un tempo prolungato (che può variare da pochi minuti ad un tempo maggiore). Al loro interno possono essere così racchiusi: peptidi e collagene per liftare e defaticare la delicata zona del contorno occhi, guaranà e caffeina per bruciare l'adipe nella zona del girovita, cocktail vitaminici e acido ialuronico per rimpolpare le labbra, alghe marine per drenare le cosce e contrastare la ritenzione idrica...Tutto sta nel mettere a fuoco il proprio inestetismo e acquistare il patch su misura: ormai ce ne sono davvero per ogni esigenza!

La mia esperienza personale mi porta a parlarvi in particolare di alcuni tipi di pacht: in primis quelli per il contorno occhi, sicuramente i miei preferiti! Utilizzo questi "cerottini magici" nelle serate in cui mi sento più stanca, quando il mio contorno occhi appare segnato e affaticato; metto la confezione di pacht in frigo una mezz'ora prima di applicarli, perché l'effetto fresco aiuta a decongestionare la zona e l'applicazione mi risulta più piacevole ed efficace. Quando non ho a disposizione un prodotto ad hoc, ricorro a dei pacht occhi casalinghi: preparo una camomilla e la lascio raffreddare, taglio a metá un dischetto di cotone creando due lunette, imbevo le due parti ottenute di camomilla e lascio in frigo(o in freezer) per una decina di minuti. Il risultato é veramente decongestionante, oltre che super rilassante! Lo stesso risultato ottengo con dell'idrolato di Fiordaliso, estratto specifico per la sua delicatezza nel trattare il contorno occhi.

Altri pacht da me utilizzati sono quelli per le imperfezioni del viso. Pur essendo molto fortunata e non avendo particolari problematiche di pelle, nei giorni precedenti al ciclo qualche brufoletto fa capolino nella zona del mento...e allora ecco che vado a intervenire sui ponfetti,  applicando come ultimo passaggio della skincare serale il pacht preposto, che agisce disinfiammando la zona durante il sonno.

Questi sono i tipi di cerottini che utilizzo con frequenza maggiore...addirittura quelli per gli occhi sono diventati un passaggio fondamentale della mia skincare routine almeno una volta alla settimana, sono per me una coccola in più a cui non riesco a rinunciare.

E voi, di che pacht siete? Siete come me innamorate di questo piccolo rito di bellezza?

Buona beauty routine a tutte, a presto!

Rossella, Logico Bio

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Eli (martedì, 04 giugno 2019 12:57)

    Idem per i patch occhi in uso tutte le sere!Ottimo il suggerimento dell'isolato di fiordaliso,lo proverò sicuramente!