· 

Quanto fa bene lavare spesso i capelli? I rischi

Ben ritrovate a tutte per questo mio nuovo articolo sul blog! Oggi parliamo di shampo, di quanto sia importante regolare la frequenza del lavaggio dei nostri capelli e di quanto sia controproducente eccedere, perché non sempre abbondare è un bene!

Capelli normali, capelli secchi ma soprattutto capelli grassi, a mio parere, hanno  bisogno di cure e lavaggi delicati SEMPRE, la nostra cute deve essere trattata con molta gentilezza onde evitare reazioni contrarie.

Conosco tante storie di amiche e conoscenti che hanno capelli molto sottili che si sporcano in fretta e si sentono costrette a lavarli a giorni alterni, se non alcune anche tutti i giorni, o casi di persone con capelli secchi che lamentano il fatto che dopo un paio di giorni dal lavaggio, la loro chioma risulti indomabile e si precipitano a lavarla per rimetterla in ordine, il rischio qual’ è?

Cute secca che magari da’ prurito, capelli che continuano a sporcarsi sempre più in fretta, lunghezze sempre più secche…perchè??

Il cuoio capelluto ha cinque strati, in questo caso, a noi interessano i primi due:

-Il primo, è quello formato dalla pelle, ed è ricoperto dai capelli, contiene numerose ghiandole sebacee e follicoli piliferi.

-Il secondo, è di tessuto connettivo e comprende uno strato sottocutaneo di adipe e del tessuto fibroso, che si trova sottopelle e contiene i nervi e i vasi del cuoio capelluto.

Il sebo ,prodotto appunto dalle suddette ghiandole, ha due funzioni principali ossia, quella  di contribuire con il sudore, alla formazione del film idro-lipidico di superficie, una emulsione acqua/olio che protegge la superficie cutanea dalle aggressioni chimiche (detergenti, solventi etc.) e batteriche. La seconda è di lubrificare e impermeabilizzare la superficie esterna del capello via via che questo allunga.

Il sebo fuoriesce dalla ghiandola sebacea nella parte superiore del follicolo in modo da lubrificare il capello prima ancora che questo compaia sulla superficie cutanea. Il film idrolipidico (emulsione acqua/olio formata dall'unione del sebo con l'acqua del sudore) dopo asportazione con detergente si ricostituisce in un tempo relativamente breve (circa 3 - 6 ore) ma la ghiandola sebacea non sembra poter aumentare la propria attività rispetto ai valori basali per lavaggi frequenti. Il sebo non ha la possibilità di spostarsi in modo autonomo lungo il fusto del capello.

Dunque bisogna permettere al nostro cuoio capelluto di “lavorare serenamente” nella produzione di sebo che serve a proteggere il nostro capello, la continua detersione fa in modo che ciò non avvenga e gli shampo con prodotti annessi, non fanno altro che forzare questo processo, spostando continuamente il sebo sulle lunghezze senza avere il tempo di riprodursi e spostarsi nella maniera corretta, portando il capello a sporcarsi prima e facilmente a squamare il cuoio capelluto.

Qual è il rimedio? Lungi da me suggerirvi di andare in giro con i capelli unti e bisunti   ;P  ma riuscire ad aspettare quanto meno 4 giorni tra uno shampo e l’altro,sarebbe la maniera più salutare di vivere per i nostri capelli !

 

-Usate shampo delicati e rigorosamente diluti negli spargishampo che ormai si acquistano ovunque e se non li trovate, prendete un dosatore di ketchup e maionese con il tappo svitabile che vende anche Kasanova,le proporzioni giuste tra acqua e shampo,sono totalmente soggettive, quindi provate,provate,provate e  troverete quella giusta per voi.(io ad es.mi trovo con il rapporto 1 shampo /10 acqua)

-Quando al secondo giorno di lavaggio cominciate a vedere il capello che non vi piace, fate una bella coda, mettete delle mollettine, usate le fasce o cerchietti, per essere comunque carine ed in ordine senza correre a lavarvi i capelli.

-Alternate gli shampo a lavaggi con erbette super come lo shikakai   e ghassoul ad esempio, la prima rende i capelli lucidi e morbidissimi, nonché detersi a fondo, la seconda li fortifica e li igienizza contemporaneamente ,oltre a prevenire e/o far sparire pruriti e fastidi vari alla cute.

- Altra super alternativa allo shampo solito, un bel cowash con balsamo e zucchero di canna o con prodotti già pronti che sono in commercio, stimolano la circolazione dei vasi sanguigni, di conseguenza determinano la buona salute del bulbo pilifero nonchè del capello.

Trattasi di rimedi semplici e pratici a mio avviso, che per prima utilizzo con grande successo, senza stressare la mia cute e portando i miei capelli ad uno stato di buona salute; inizialmente potrà sembrarvi un grosso sacrificio cambiare la vostra abitudine e soprattutto i vostri ritmi di lavaggio, ma vedrete con il passare del tempo, non molto, che sarete più felici e meno stressate e che soprattutto, i vostri capelli vi ringrazieranno!

Provare per credere!

Sperando di esservi stata utile, alla prossima ^_^

Eli

 

 

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Susanna (martedì, 28 maggio 2019 20:32)

    Che articolo pieno di consigli utilissimi! Grazie!

  • #2

    Elena (mercoledì, 29 maggio 2019 11:34)

    Grazie Susanna!sono contenta che questo articolo ti sia risultato utile♡

  • #3

    Rossella (mercoledì, 29 maggio 2019 23:10)

    Il tuo articolo capita a fagiolo: da quando non sono più decolorata mi ritrovo coi capelli grassi:( e sto cercando qualcosa di adatto a me! Studierò un po' di prodotti delicati... Brava tu, bellissimo articolo :)!

  • #4

    Eli (martedì, 04 giugno 2019 12:55)

    Grazie!