· 

IDROLATI COSA SONO E COME SI UTILIZZANO

Avete mai sentito parlare di idrolati? Dalla parola “idro” si può intuire che si tratta di qualcosa che riguarda l’acqua, ma cosa sono di preciso gli idrolati?

Gli idrolati sono acque profumate, che si ottengono distillando in corrente di vapore fiori, foglie e altre parti aeree di una pianta. Il primo prodotto che si ottiene da questo processo è l'olio essenziale, e il secondo è appunto l'idrolato. Per questo motivo l'idrolato è un'acqua ricca di proprietà, in quanto mantiene tutte quelle dell'olio essenziale da cui è ottenuto e anche il suo profumo.

Come possiamo usare queste preziose acque aromatiche nella nostra beauty routine?

Innanzitutto è utile sapere che, a differenza degli oli essenziali, gli idrolati non presentano nessuna controindicazione, per cui possono essere usati tranquillamente anche in gravidanza e sui bambini.

Possiamo utilizzare gli idrolati puri sulla pelle o sui capelli, oppure possiamo usarli per preparare tonici e detergenti inserendoli nelle ricette cosmetiche in sostituzione dell'acqua demineralizzata, in questo modo possiamo potenziare l'effetto che desideriamo ottenere dal cosmetico finito.

Esistono molti idrolati, dalle varie proprietà cosmetiche, derivanti dalla pianta di origine, quindi possiamo sbizzarrirci nell’utilizzo, scegliendo in base alle caratteristiche della propria pelle e al risultato che si vuole ottenere. Quindi ad esempio se abbiamo la pelle sensibile, che si arrossa facilmente e vogliamo ottenere un effetto idratante e lenitivo, l’idrolato più indicato è quello di camomilla; basterà spruzzarne un po’ sul viso dopo averlo deterso e picchiettarlo gentilmente fino all’assorbimento, oppure distribuirlo sulla pelle con un pad di cotone imbevuto, il risultato rinfrescante e lenitivo è garantito. Altro idrolato indicato per idratare è quello di lavanda, che è anche purificante e utilissimo su punture di insetti, prurito e scottature. L’idrolato di rosa e quello di geranio sono adatti alle pelli secche e mature per la loro azione antirughe e tonificante, quello di hamamelis e quello di menta sono astringenti e sebo-normalizzanti, quindi adatti alle pelli grasse e impure.

Utilissimi per i capelli invece, sono l’idrolato di salvia e quello di rosmarino, che rinforzano il cuoio capelluto prevenendo la caduta e purificano in caso di forfora e capelli grassi. L'idrolato di salvia può essere anche inserito nella preparazione di deodoranti per mani e piedi in quanto regola la sudorazione.

Cosa ne penso degli idrolati? Sono sincera, mi piacciono talmente tanto che ne farei la collezione, per avere quello più utile al momento giusto e poichè sono molto profumati e versatili li vorrei provare tutti! Provateli anche voi, ve ne innamorerete!

Maggie

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Ida (martedì, 21 maggio 2019 11:12)

    Piacciono tanto anche a me...