· 

Tutto sul Microblading

Le sopracciglia, lo sappiamo tutti, negli ultimi anni hanno trovato una dimensione nel mondo dell'estetica e della cosmetica di grande rilievo. Con Cara Delevigne, iconica proprio per le folti e spesse sopracciglia, il trend del sopracciglio pieno ed impattante è praticamente esploso e così anche le più famose case cosmetiche si sono attivate per lanciare sul mercato prodotti che potessero stare al passo con le nuove tendenze; matite, mascara, pomate, polveri e chi più ne ha più ne metta...

Ma vi è mai capito di pensare: "ah, quanto vorrei svegliarmi al mattino ed avere le sopracciglia già perfettamente truccate!" .

Ecco il Microblading, è esattamente la risposta a questa esigenza, ne avete mai sentito parlare?

 

Impazza ormai tra i social e non solo, ma cos' è il Microblading? Come si effettua? Vale davvero la pena investire in questo trattamento?

 

Da esperta del settore cercherò di dare una risposta a queste domande e fornire tutte le informazioni per avere un quadro chiaro dell'argomento.

 

Il Microblading ( letteralmente "piccola lama" ) è una tecnica di dermopigmentazione estetica utilizzata per l'infoltimento, la definizione e, in casi più estremi, la ricostruzione del sopracciglio.

 

 

Si tratta tecnicamente di un tatuaggio in quanto, questa tecnica manuale, avvalendosi dell'uso di un coltellino sul quale viene montata una lama fatta di tanti piccoli aghi, prevede l'incisione della cute e l'inserimento del pigmento negli strati più superficiali della pelle.

Nulla a che vedere, però, con il vecchio tatuaggio di colore nero e dalle forme incerte che purtroppo vediamo ancora molto spesso. Gli effetti che possiamo ottenere sono principalmente due:

•"Pelo a pelo" che ricrea il disegno dei paletti in maniera sorprendentemente realistica. Con questa tecnica si ottiene un effetto naturale e sofisticato.

 

(rif. Pinterest)

•"La sfumatura"; il colore sfumato riempie gli spazi ed uniforma il tono. Questa tecnica è perfetta per ricreare l'effetto make-up decisamente glam.

 (rif. Pinterest)

In alcuni casi possono essere usate entrambe le tecniche.

 

(rif. Pinterest)

 

 

 

Abbiamo visto cosa rende questo trattamento diverso dal tatuaggio sopracciglia al quale siamo abituati. Ma c'è ancora un altro elemento che lo caratterizza. Curiosi?

 

 

IL PIGMENTO.

Un altra particolarità di questo trattamento consiste proprio nei pigmenti utilizzati i quali, a differenza di quelli utilizzati per il comune tattoo, sono dermoriassorbibili e quindi nel tempo tendono ad essere "espulsi" dalla pelle.

Per questa ragione il Microblading non può durare a vita e necessita di essere ritoccato periodicamente.

 

 

Quanto dura?

Questa è una delle domande alle quali è più difficile dare una risposta. La durata effettiva è estremamente soggettiva in quanto i fattori che influiscono sono molteplici: primo tra tutti è il tipo di pelle.

Poi ci sono il clima, il sole, la guarigione e molti altri ancora.

In media possiamo dire che la durata va dagli otto e i dodici mesi, poi il ritocco diventa fondamentale per avere le sopracciglia sempre perfette.

In conclusione il Microblading è un'ottima soluzione per chi ha intenzione di migliorare, in maniera un po' più duratura, l'aspetto delle proprie sopracciglia e per chi ha il desiderio di dare un nuovo volto al proprio sguardo; perché, fidatevi, in questo le sopracciglia svolgono un ruolo fondamentale!

Federica Sprovieri

 

Scrivi commento

Commenti: 0