· 

Chiacchierata con Sabina di Parentesi Bìo

Testa riccioluta, 29 anni ma con la stessa euforia di una bimba a Disneyworld, con grandissimo piacere siamo riuscite ad intervistare Sabina, fondatrice di Parentesi Bio.

Ecco come ha risposto ad alcune nostre curiosità.

Come nasce Parentesi Bio?

S. Nasce da un sogno, ero molto piccola e sin da subito sono sempre stata appassionata di cosmetica, al punto di costringere mia mamma, all'età di 5 anni, ad acquistare per me una crema giorno, una crema notte, il borotalco, tutte cose non propriamente adatte a bambine di 5 anni. Da piccola spignattavo anche, questi elisir che facevo bere o che facevo spalmare a mio nonno. L'ingrediente sempre presente e fondamentale era già da allora l'olio d'oliva. Insomma, quando si parla di Parentesi Bio, sono io.

Quale è la filosofia aziendale e quali sono i suoi punti forti?

S. Io nasco da studi ingegneristici, quindi con la parentesi, quella tonda per capirsi, volevo racchiudere quel calderone di emozioni e sensazioni che il biologico , una parentesi sempre aperta, una parentesi importante nella vita di tutte a prescindere dall'utilizzo o meno della mia linea. Non è un caso appunto che sul mio shop si trovano altri brand che uso e che apprezzo. Da cosa si differenzia la mia linea? Parte da una consumatrice che si mette, che formula, che fa prodotti che devono essere non prodotti lussuosi ma pratici e funzionali, perchè la cosmetica deve essere parte quotidiana della nostra vita, perchè abbiamo un corpo e una pelle a disposizione. Dobbiamo prenderci cura di noi stessi e dell'ambiente che ci circonda. Inoltre per me Parentesi Bio è anche una parentesi d'amore, perchè sono riuscita a realizzare il mio sogno, ovvero di inglobare le mie radici, la mia famiglia e il mio tutto con quello che è stata la mia professione. La mia cosmetica nasce appunto dall'olio biologico dell'azienda di famiglia da cui ho cominciato a lavorare e che è ancora una costola, nonostante io mi sia un po' allontanata, anche perchè il progetto fondamentalmente è nato da mia zia. Qui ci lavorano tutte le persone a me care, compreso il mio ragazzo, mia sorella e una mia cara amica. Questa parentesi d'amore ha come risultato questi prodotti che, ripeto, sono fatti per i consumatori. La linea è in continua evoluzione proprio grazie ai clienti e io cerco di restare al passo della ricerca di nuovi attivi. E' anche una parentesi di speranza: questo progetto è nato che io avevo poco più di 20 anni, ora ne ho 29 e sono passati 3 anni dal lancio della linea. Speranza perchè se si lavora bene, anche una ragazza del Sud che si è fatta da sola, semplicemente contando su se stessa, sulle sue forze, con la voglia di fare e di dare slancio non solo a se stessa ma anche all'azienda di famiglia, è un esempio di speranza, nonostante la fatica e il tanto lavoro. Nella vita le soddisfazioni arrivano.

Quale è il tuo prodotto preferito?

S. Per me ogni prodotto è come un figlio, quindi non posso dire di avere un prodotto preferito, forse uno a cui sono più affezionata è Coccoliva, forse perchè con quel prodotto ho preso coscienza di ciò che ero in grado di fare e che di cosmetica, nonostante io mi sia sempre affidata a laboratori esterni, la sapevo pure io.

Sui social abbiamo visto delle anticipazioni su nuovi prodotti, che ne dici di fare un po' di spoiler?

S. Abbiamo cominciato una collaborazione con un birrificio artigianale e quindi mi sono chiesta: perchè non inserire la birra nei cosmetici? Sono anni che parlo di risciacquo acido con la birra, ma mai nessuno fino ad oggi ha pensato di inserire questo ingrediente. Vorrei solo non diventasse una moda come la Spirolina in quanto sono stata una delle prime ad introdurla e ora la si trova ovunque. Ma ci sono parecchi prodotti che bollono in pentola. Dobbiamo trovare aziende della zona che ci diano la possibilità di avere ingredienti che possono fare la differenza. Per me la birra è uno di questi.

Grazie di tutto,Sabina ed alla prossima.

S. Grazie a voi ed un saluto a tutte le amiche del blog.

Marta

Scrivi commento

Commenti: 5
  • #1

    Maddy (giovedì, 21 febbraio 2019 08:38)

    Bravissima e d'ispirazione sorattutto per chi a 22 anni ha ancora le idee confuse sul futuro lavorativo! Aspetto le novità: sono curosissima!

  • #2

    Susy (giovedì, 21 febbraio 2019 08:54)

    Un'azienda di cui provare tutto! Adoro queste interviste

  • #3

    Elena M. (giovedì, 21 febbraio 2019 21:16)

    Questo brand ha una filosofia che sposo in pieno e che credo rappresenti il segreto del suo successo!

  • #4

    Maggie (sabato, 23 febbraio 2019 02:38)

    Che bella intervista! E che dire dei prodotti? Davvero ottimi!

  • #5

    Daniela (sabato, 23 febbraio 2019)

    È stato un piacere leggere l'intervista �