· 

Couperose , cosa posso fare?

La couperose, dal latino “cupri rosa”, ossia coppa di rame,è una lesione cutanea che tende a manifestarsi maggiormente nelle persone con pelle sensibile, sottile e facilmente irritabile

E’ caratterizzata da arrossamenti diffusi, più o meno intensi e persistenti, in alcune zone del viso, soprattutto le guance, causati dalla dilatazione dei vasi sanguigni.

Le cause di questo disturbo possono essere varie e tra queste possiamo trovare:

carenze vitaminiche, e in modo particolare vitamina C e vitamina B3, uso di creme e cosmetici scadenti, consumo elevato di superalcolici, sbalzi termici, raggi solari, detersione aggressiva, fumo e stress.

Lesione cutanea abbiamo detto si, ma la couperose può essere anche imbarazzo, disagio, senso di inadeguatezza.

E allora che fare?

Prima cosa da non fare assolutamente è cercare di mascherare il difetto con chili e chili di make up (magari inadeguato) ottenedo come unico risultato quello di sembrare Moira Orfei. Occorre poi rivolgersi ad un medico che saprà consigliarci, se serve, una terapia adeguata.

In generale i cosmetici utilizzati dovranno avere comunque proprietà lenitive, disinfiammanti e disarrosanti. Possono essere utili anche i preparati a base di acqua termale dall’azione calmante.

Anche la natura ci può aiutare donandoci piante dalle numerose proprietà lenitive, la camomilla, ad esempio, può essere una valida alleata, come può esserlo l’aloe vera e la rosa mosqueta (di cui è famoso l’olio essenziale) che hanno entrambe azione antinfiammatoria.

In generale i trattamenti cosmetici da seguire saranno quelli delle pelli secche e sensibili, con in più ingredienti mirati a ridurre le antiestetiche manifestazioni di rossore.

In particolare dovremo concentrare la nostra attenzione su preparati contenenti principi:

disarrosanti/lenitivi (pantenolo,bisabololo)

idratanti (acido ialuronico, glicerina)

vaso protettori (centella, mirtillo, ippocastano e vite rossa)

Il trucco invece,anche se non aiuterà a curare la couperose, permetterà di coprirla temporaneamente, diminuendo i disagi correlati.

A questo proposito, per massimizzare l’ effetto di copertura, dopo una adeguata detersione del viso, si consiglia l’utilizzo di un correttore verde sulle zone interessate dall’arrossamento per poi passare alla stesura del fondotinta.

Valentina Cardano

Foto da:capelliecorpo wordpress.co

Scrivi commento

Commenti: 0