· 

Sezione Aurea VS Crema Modellante Gyada Cosmetics

Chiunque abbia i capelli ricci sa quanto sia difficile trattarli e domarli. Fortunatamente in commercio ci sono tanti prodotti che possono aiutarci a disciplinare e modellare le nostre chiome ricce. In questo articolo, infatti, metteremo a confronto due delle creme leave in (senza risciacquo) più in voga del momento, ovvero Tati di Sezione Aurea e la Crema Modellante Ricci di Gyada Cosmetics.

TATI

É una crema di colore chiaro dall’odore fruttato che si presenta all’interno di un flacone squadrato con dispenser, dalla grafica molto carina e colorata tipica del marchio pugliese Sezione Aurea. I suoi componenti funzionali sono il gel d’aloe (idratante), il burro di karité (nutriente), l'olio di mandorle dolci (nutriente, rigenerante per capelli secchi), l'enotera (idratante), nocciolo di albicocca (nutriente), estratti di rosmarino, camomilla, borragine, lecitina di soia e pantenolo. Tati ha Pao di 12 mesi ed è certificata QC e AIAB. Viene venduta in flacone full size da 200 ml per 14,90€ circa, o in flacone mini size da 100 ml per 8,65€ circa.Io ho un ricco intermedio tra 3A e 3B e ho utilizzato prevalentemente Tati in combo con Carmen (il gel di Sezione Aurea) e con il Fluido Modellante al miele Maternatura, applicandola a capelli bagnati con la tecnica della fitagem. I miei capelli erano profumati, abbastanza definiti sul momento e con ricci molto morbidi. Il problema che ho avuto con Tati era che i capelli fossero definiti al momento dell’asciugatura ma il giorno seguente fossero già senza forma e crespi. Ho provato ad applicarla anche a capelli asciutti come restyling e per domare il crespo ma anche in questo senso non mi ha aiutata.

In ogni caso, il mio voto non è basso, le do 7- e mi riservo di provarla ancora.

CREMA MODELLANTE RICCI

Anche questa crema è chiara dall’odore fruttato (ma meno stucchevole di quello di Tati), e si presenta in un bel barattolone bianco e rosso, con la stessa grafica dei prodotti della linea Color Vibes del marchio Gyada. I suoi componenti funzionali sono l’olio di lino (ristrutturante, elasticizzante, idratante), l’olio di cocco (nutriente, lucidante, protettivo), l’olio di argan (districante, fortificante), l’olio di jojoba (lucidante, volumizzante, nutriente, ammorbidente), il burro di karité (nutriente), il gel d’aloe (idratante), l’olio di vinaccioli (anticrespo, rinvigorente, ammorbidente), l’olio di oliva (districante, protettivo, lucidante), gli estratti di bardana, arnica e calendula, e il pantenolo. La Crema modellante ha Pao di 6 mesi, è nickel tested, cruelty Fede e vegan, e viene venduta solo in full size da 200 ml per 14,90€ circa. Come è avvenuto per Tati, ho applicato la Crema modellante Gyada a capelli bagnati usando la tecnica della fitagem. Inizialmente non ho utilizzato nient’altro per testare la sua tenuta e posso dire che tiene molto bene anche nei giorni successivi allo shampoo. I capelli risultano definiti, ordinati, e molto meno crespi. In seguito l’ho usata in combo con la spuma Gyada (che non ho gradito per niente, mi secca tantissimo i capelli) e anche a capelli asciutti come restyling. Il risultato è sempre molto buono, ricci ridefiniti e meno crespi. Come avrete intuito, preferisco, almeno per il momento, la Crema modellante Gyada e infatti il mio voto è 8.

Voi avete già provato questi prodotti?

Quale preferite?

Un abbraccio! Ale

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Elisa (sabato, 03 febbraio 2018 09:21)

    Ottime indicazioni per prodotti che volevo acquistare.Articolo molto utile