· 

Bìo, ma quanto mi costi?

Affronterò questo argomento , cercando di non generalizzare. Ovviamente ci sono tantissime varianti da considerare.

Lo dico subito: è importante considerare il singolo prodotto ed il brand ma, in generale, assolutamente il bìo costa meno e fa risparmiare anche alla lunga.

Vediamo il perché con qualche esempio pratico.

Il Make Up

I primi prodotti che comprai passando al bio furono proprio di makeup e questo mi ha fatto risparmiare tantissimo.

La matita Kajal ad esempio, usai per anni una di Estee Lauder, dal prezzo di circa 27 euro, che mi scatenò dopo anni reazioni allergiche pazzesche. Oggi uso la kajal di Benecos, che mi costa meno di 5 euro e ha una scrivenza e durata migliore nella giornata e non mi crea nessun problema.

Gli ombretti invece ho da anni ombretti di Neve Cosmetics in polvere libera o in cialda e durano tantissimo, li uso tutti i giorni, hanno una sfumabilità molto migliore dei prodotti che usavo di Debby, Deborah e via dicendo. Il prezzo varia dai 5-12 euro.

 

Un prodotto di media fascia costa sicuramente di più (per non parlare di Chanel e marche simili), eppure i prodotti bio non hanno nulla a che invidiare a quelli non bio in quanto a pigmentazione, texture e durata!

In foto la palette Intensissimi di Neve Cosmetics. Passando al fondotinta, i prezzi di quelli commerciali variano molto dai 10 ai 30 euro ma anche molto oltre. Di base, un fondotinta bio minerale lo trovate a 7-8 euro di Benecos per esempio o un fondo liquido lo trovate a 12-13 di PuroBio.

Al di là del fatto che dunque, spesso, si risparmia (non vi cito le matite labbra che di Neve Cosmetics costano 5 euro, di Deborah 10, o i rossetti), il vero risparmio secondo me si vede nel tempo.

Infatti se usate prodotti biologici, la vostra pelle ha meno bisogno di trattamenti purificanti, maschere e varie pulizie viso per rimuovere i siliconi e per rimuovere le risposte che la pelle da a tali prodotti (eccesso di sebo, brufoli, rossori, punti neri, ecc).

 

I Capelli

Passando all’argomento capelli, le marche più in voga al momento, come La Saponaria per esempio, costano più dei prodotti che trovate al supermercato e, spesso, nonostante il prodotto vada diluito, io ne uso più del solito. Tuttavia, La Saponaria non è l’unica marca. Ci sono marchi come Lavera, Biogesan (che è quella che uso io), I Provenzali, con ottimi rapporti qualità/prezzo e che spesso trovate in sconto da Tigotà! Inoltre, usando prodotti bio, non distruggete la cute (e quindi poi non avete forfora, prurito ecc) e non soffocate il capello (e quindi vi servono meno maschere, oli ecc per farli sembrare più sani): quindi anche in questo caso il risparmio a lungo termine c’è.

In foto uno shampoo ultracostoso ma validissimo e che dura parecchio di Dr Schedu e a destra lo shampoo che uso io e la mia famiglia, low cost, bio e facilmente reperibile.

 

 

 

Tra l’altro, appena vi spostate dai prodotti base (shampoo, balsamo…) e passate a maschere, oli per capelli ecc, anche in questo caso si risparmia!

Per esempio quest’olio di L’oreal costa sui 12 euro, mentre un Olio ecobio puro di mandorla dolce di Chogan costa 11 euro, anche quello di Cocco (vedi la foto).

 

 

 

 

La Cosmetica

 

 

I prodotti per il viso, creme, trattamenti e via dicendo, di marche di fascia media come L’Oreal, Vichy, Clinique e tante altre costano comunque dai 12-13 euro fino ai 20-25.

Una crema biologica di Avril, che funziona sul serio perché non ha siliconi e petrolati, costa circa 8 euro. Dunque anche in questo settore abbiamo marche convenienti.

Un altro esempio da fare è il bagnoschiuma: se utilizzate giornalmente un bagnoschiuma aggressivo e siliconico, pagato anche poco magari, vi ritroverete a dover usare più prodotti per idratare la pelle che, soprattutto in estate e con l’abbronzatura, si desquama.

Conclusione  

Sul makeup io risparmio in modo evidente, su altri prodotti dipende dai brand che scelgo, perché alcuni come Biofficina Toscana o Dr Taffi ecc possono avere prezzi molto sopra la media da supermercato (Shampoo Garnier, piuttosto che prodotti di Kiko, Essence ecc), ma usare prodotti Bio non solo rispetta l’ambiente e la vostra pelle, vi fa risparmiare e soprattutto alla lunga vi fa avere bisogno di meno prodotti possibile.

Spero di esservi stata utile, Elle

Scrivi commento

Commenti: 16
  • #1

    Francesca (martedì, 21 novembre 2017 18:49)

    Articolo molto interessante!

  • #2

    ImperfettamenteElle (martedì, 21 novembre 2017 19:00)

    Grazie per avermi dato la possibilità di scrivere qui <3

  • #3

    Sara (martedì, 21 novembre 2017 19:00)

    Sono passata da poco al Bio e hai ragione!!

  • #4

    Gloria (martedì, 21 novembre 2017 19:05)

    È stato utile leggere l'articolo, io pensavo che il bio costasse di più..e invece...
    Buono a sapersi!

  • #5

    Kira_recensioni (martedì, 21 novembre 2017 19:08)

    Ho trovato questo articolo molto utile! E sto riscontrando le tue stesse considerazioni, soprattutto per quanto riguarda gli ombretti e le creme...

  • #6

    Giorgia (martedì, 21 novembre 2017 19:45)

    Bel articolo!! Molto chiaro ed esplicativo! Grazie mille

  • #7

    Giovanna (martedì, 21 novembre 2017)

    Articolo bellissimo.. Molto molto utile!!! :)

  • #8

    Vladymyr (martedì, 21 novembre 2017 19:56)

    Sono perfettamente d'accordo con te! È solo un pregiudizio il fatto che le cose bio costino di più e invece se ci si informa un attimo e si fa più attenzione a cosa si compra si riesce addirittura a risparmiare facendo anche bene al proprio corpo

  • #9

    Fabiola (martedì, 21 novembre 2017 20:44)

    Davvero interessante questo articolo. Complimenti! :)

  • #10

    Sofia (martedì, 21 novembre 2017 21:11)

    Articolo molto utile! Soprattutto per chi come me è abbastanza disinformata in materia e pensa che il bio costi tanto. So già dove “investire” per i regali di Natale! �

  • #11

    Carlotta (martedì, 21 novembre 2017 22:25)

    Hai ragione, meglio prodotti efficaci e con buona tenuta, senza essere testati sugli animali e avendo una qualità eccellente e molto naturale

  • #12

    Angelica (mercoledì, 22 novembre 2017 14:40)

    articolo molto interessante!sono passata al bio da tanti anni e devo dire che alcuni prodotti stanno molto di più di quelli che puoi trovare in commercio,però preferisco fare un sacrificio in più perché ciò che uso so che non inquina l ambiente e non fa male al corpo!

  • #13

    Rox (mercoledì, 22 novembre 2017 15:19)

    Articolo utilissimo, grazie!!

  • #14

    Michela (giovedì, 23 novembre 2017 20:08)

    Argomento molto interessante, sono fortunata a poter leggere i tuoi articoli così ben fatti, come ho sempre detto e continuerò a ripetere: sto imparando moltissimo dalle tue recensioni e dalla tua conoscenza del mondo della cosmetica!�

  • #15

    Stefania (giovedì, 23 novembre 2017 22:07)

    a volte si ha la tendenza a vedere solo certi marchi, invece informandosi bene ci sono prodotti bio validi per tutte le tasche ;-)

  • #16

    Anna Rita Ravenda (venerdì, 24 novembre 2017 22:30)

    È proprio vero...io sono passata al bio da 2 mesi esatti, ho speso un sacco di soldi ma inizio a vedere i risultati e a lungo termine è un investimento che fa risparmiare...articolo interessante!