Fondotinta a Confronto

E’ vero, quest’anno mi sono fatta prendere un po' la mano con i fondotinta (E’ importante fare outing nella vita ;P) perchè la “base perfetta” si sa, è il sogno di tutte e per me è stato una sorta di leitmotiv di tutto l’inverno. Questi in foto, sono stati i fondotinta che, tra quelli provati, mi hanno sempre soddisfatta per la stesura, per la coprenza e per la tenuta. Prima di passare alla mia personale recensione, devo premettere che non ho una pelle problematica, ho poche imperfezioni se non alcune discromie da correggere e cerco fondotinta dalla coprenza leggera e matt. Detto questo, procediamo .

Partiamo con il tanto chiacchierato Face and body di Mac, usato nei back stage delle sfilate.


E’ vero quello che si dice: o lo ami o lo odi! La sua texture è a base di acqua quindi prima dell’uso va “shakerato” parecchio. Dopo qualche applicazione ho capito che la resa migliore la si ha stendendolo con le dita. La spugnetta e il pennello non vanno bene: la prima lo assorbe troppo mentre il pennello rimane troppo bagnato formando qualche piccola striatura. Ha una copertura flessibile da molto leggera a media. La prima passata consente di rendere uniforme l’incarnato (io mi fermo qui!) ma è modulabile e stratificabile. Attenzione a farlo asciugare bene prima di fare le altre passate. Il finish è molto luminoso, se avete la pelle grassa va fissato con una buona cipria altrimenti potrebbe lucidare un po'. La durata è pazzesca oltre le 10 ore. La cosa davvero eccezionale è la disponibilità dei colori: ben 13! E’ venduto nel formato piccolo da 50ml oppure nel formato “famiglia” da 120ml . Davvero un ottimo prodotto che mi sento di consigliare.

YSL le teint encre de peau


Non ho parole per descrivere il confort di questo fondotinta. Anch’esso è a base d’acqua ma la texture è veramente unica, distinguendosi dagli altri di questa famiglia. E’ leggerissimo, impalpabile, come un inchiostro che si fonde perfettamente con l’incarnato, regalando un bellissimo effetto matt vellutato. Ha una coprenza media ma a mio avviso non stratificabile e dura tantissime ore. La stesura migliore è con le mani, basta poco prodotto per tutto il viso. L’applicatore è nuovissimo: sembra la punta di una penna stilografica. Devo ammettere che il packaging di questa maison è sempre lussurioso.

Diorskin Nude 

Vincitore del premio "Excellence de la Beauté Marie Claire 2013", la Maison lo descrive come un fondo fluido leggero e fondente che offre un risultato delicatamente vellutato che corregge senza nascondere la grana della pelle. Personalmente ho un parere contrastante. Mi spiego meglio: la texture non mi sembra fluida ma liquida e molto pigmentata, tant’è che la coprenza è abbastanza elevata e l’effetto “nude”, che dà il nome al prodotto stesso, io non lo ritrovo. Rimane comunque un ottimo prodotto dalle alte performance, con un’ottima coprenza ed un’ottima tenuta. La gamma dei colori disponibili la trovo essenziale. Avrebbero potuto inserire più “mezzi toni”.

Vichy Normaderm BB Clear


Sì, non è un caso che ho inserito questa BB Clear in questo elenco di fondotinta. E’ una crema correttrice con una protezione SPF 16, texture oil-free che tiene a bada il lucido ma senza seccare la pelle. E’ priva di parabeni, ipoallergenica e non comedogena, d’altra parte la linea Normaderm si occupa proprio delle pelli problematiche. Contiene inoltre acido salicilico utile a una leggera esfoliazione degli strati superficiali dell’epidermide, acqua termale di Vichy, calmante e lenitiva, e pigmenti minerali che garantiscono una coprenza ottimale pari a quella di un fondotinta leggero. Insomma credetemi, da provare. Fatemi sapere se anche voi avete qualche fondotinta preferito, io sono sempre aperta verso nuovi orizzonti ehehe.

Bye bye!!!!

https://www.instagram.com/nrbeautydiary/

Scrivi commento

Commenti: 0